Loading...loading
logo ordine avvocati

Adempimenti necessari per il ricorso alla corte di cassazione nei procedimenti civili

22/09/2017


Si allega copia della sentenza della corte di cassazione n. 17450/17, che attiene al tema dell'improcedibilità del giudizio di cassazione a fronte di notifiche a mezzo posta elettronica certificata della sentenza impugnata.

La suddetta decisione afferma il principio di diritto in base al quale, in tema di ricorso per cassazione, qualora la notificazione della sentenza impugnata sia stata eseguita con modalità telematica, per soddisfare l'onere di deposito della copia autentica della relazione di notificazione ai sensi dell'art. 369, comma 2, n. 2 c.p.c., il difensore del ricorrente, destinatario della notificazione della sentenza, deve estrarre copie cartacee del messaggio di posta elettronica certificata pervenutogli e della relazione di notificazione redatta dal mittente per quanto disposto dall’art. 3-bis, comma 5, della legge n. 53/1994, attestare inoltre con propria sottoscrizione autografa la conformità agli originali digitali delle copie analogiche formate e depositare queste ultime presso la cancelleria della corte di cassazione nei termini di legge.

La decisione ricorda, tra l'altro, che rimangono intatte le previsioni di cui agli artt. 365 e 370 c.p.c., che impongono la sottoscrizione autografa, e non digitale, del ricorso e del controricorso (anche con annesso ricorso incidentale) e il suo deposito in originale cartaceo presso la cancelleria della corte di cassazione.

Nuove | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61