Loading...loading
logo ordine avvocati

Delibera approvata dall'assemblea del 10 luglio 2008

17/07/2008

Si comunica che in data 10 luglio 2008 l’assemblea degli avvocati iscritti all’Ordine di Brescia ha approvato la seguente delibera:


L'assemblea straordinaria dell'Ordine degli Avvocati di Brescia, riunita in data 10 luglio 2008,


anche a seguito


della pubblicazione su un quotidiano locale di un'intera pagina informativa della attuale situazione del completamento del Palazzo di Giustizia e della ipotizzata utilizzazione del medesimo non prima della fine del 2009,


rinnovata


la più ferma protesta degli avvocati bresciani circa la assenza di idonea previsione e di adeguato coordinamento dei lavori che ha cagionato, dopo la ultimazione del fabbricato nel 2004, un continuo rinvio dell'utilizzo effettivo per la esecuzione di opere (quali gli impianti di protezione, i tendaggi, la segnaletica e l'adeguamento alle normative sulla sicurezza) che ben avrebbero potuto essere tempestivamente previste e programmate,


richiamata


la propria contestazione per lo sperpero del denaro pubblico in molte centinaia di migliaia di euro ogni anno per la manutenzione del nuovo Palazzo di Giustizia tutt'ora vuoto e utilizzato soltanto per la formale inaugurazione degli anni giudiziari 2007 e 2008,


ribadita


la assoluta urgenza del trasferimento degli uffici giudiziari nel nuovo palazzo per la totale inadeguatezza di quelli attuali del tutto inidonei per una dignitosa amministrazione della giustizia da parte di magistrati, avvocati e personale amministrativo che continuano a prestare la loro attività in locali angusti, privi di adeguato condizionamento e, per di più, in condizioni di sovraffollamento che non paiono rispondere ai necessari requisiti di igiene e di sicurezza anche dei luoghi di lavoro,


formula


la propria vibrata protesta per il perdurare di tale situazione che, ancora una volta, si concreta in gravi disagi oltre che per gli operatori di giustizia anche per i cittadini che vedono ulteriormente limitato il loro diritto di accedere alla giustizia,


invita


tutte le amministrazioni, alle quali è demandato direttamente o indirettamente l'adempimento delle formalità e l'attuazione delle opere necessarie per il definitivo completamento del nuovo Palazzo di Giustizia, a un concreto e fattivo coordinamento fra loro al fine di evitare ulteriori inammissibili ritardi,


esprime


il disagio proprio e di tutti i cittadini bresciani per l'immagine particolarmente negativa derivante alla città di Brescia che non merita certo per la sua laboriosità, concretezza e fattività di essere oggetto di programmi mediatici quale esempio di cattiva amministrazione e di sperpero del denaro pubblico,


delibera


che il Consiglio dell'Ordine provveda a comunicare al Ministro della Giustizia, al Sindaco del Comune di Brescia, ai capi degli Uffici Giudiziari di Brescia e alla stampa la presente delibera, riservata ogni ulteriore iniziativa anche eventualmente di astensione dalle udienze qualora non venissero date precise e concrete garanzie della tempestiva e coordinata esecuzione di tutti gli adempimenti ancora necessari per l'effettivo utilizzo del nuovo Palazzo di Giustizia.



Nuove | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69